Allarme incidenti domestici: gli impianti elettrici non a norma sono il 37% del totale

Notizia - autore: ludo.j - pubblicazione del: 23-11-2011

In Italia avvengono ogni anno quasi 4 milioni di incidenti domestici, il 6% dei quali (241mila) originati da cause elettriche. Sono alcuni dei risultati presenti nel “Libro bianco sulla sicurezza elettrica domestica” realizzato dal Censis per la Fondazione Opificium e per il Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati.
Il dato più saliente e anche più allarmante è che gli impianti elettrici non a norma (cioè in abitazioni prive di impianto a terra o interruttore differenziale e altri accorgimenti necessari) sono 8.157.000, pari al 37,7% del totale. Nelle abitazioni con impianti non a norma gli incidenti sono più frequenti e più gravi.

Negli ultimi cinque anni il 5,8% delle famiglie che vivono in case con impianti non a norma ha avuto un incidente da cause elettriche (contro il 3,2% delle famiglie con impianti a norma) e il 27,7% di questi incidenti ha provocato danni alla salute delle persone (contro il 5,7%).
Gli incidenti domestici provocati da cause elettriche determinano ogni anno un costo per la collettività di 204 milioni di euro, di cui 71 milioni a carico dello Stato e 133 milioni a carico delle famiglie. Ciò significa che ogni incidente costa alla collettività circa 840 euro tra spese di ristrutturazione dell'abitazione, sostituzione di apparecchiature, spese mediche (ricoveri, visite specialistiche, medicine), interventi dei vigili del fuoco.

Fonte: redattoresociale.it